Seconda opinione

Ieri siamo stati a sentire una seconda opinione da un altro chirurgo ortopedico (il Dr. Pedro B.).

La situazione è probabilmente peggiore di quanto pensassimo. Oltre a confermare la macrodattilia del 2° e 3° dito del piede, il dottore ha avanzato l’ipotesi di una brevità del primo metatarsale. Dovremo avere la conferma con la radiografia che abbiamo domani.

Quando gli abbiamo chiesto se ritenesse proprio necessario un intervento chirurgico nel nostro caso, il dott. B. ci ha detto che nel caso della macrodattilia e della brachimetatarsia (si chiama così questo secondo problema) la strategia da seguire deve essere pianificata con attenzione, in base a tabelle di crescita e alla specifica situazione di ciascun bambino.

L’obiettivo degli interventi è quello di ottenere una situazione di equilibrio tra le varie parti anatomiche del piede e, pertanto, i migliori risultati in termini di funzionalità.

Quindi, sfortunatamente, non si tratterebbe più soltanto di una questione estetica come pensavamo.

Questo chirurgo non è specializzato in chirurgia del piede. Ci è stato consigliato dal nostro medico curante e devo dire che è stato molto utile e che ha cercato di spiegarci le cose in modo molto semplice, in modo da farcele capire.

Ci ha dato il nominativo di un altro medico specializzato in chirurgia del piede che lavora a Torino. Fisseremo una visita non appena avremo i risultati della radiografia.

Vi terrò aggiornati.

http://www.milanoluigi.it/brachimet.html

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s